Iniziato il restauro dei due lanciabombarde del Monumento ai Caduti nel cuore del centro storico

I lavori di restauro si svolgeranno nei laboratori dell'Università “Carlo Bo” di Urbino

Data:
09 Ottobre 2020
Immagine non trovata

Su iniziativa dell’Archeoclub d’Italia, sede di Mondolfo ed il patrocinio del Comune,  è iniziato il restauro dei due lanciabombarde presenti al Monumento ai Caduti del Parco della Rimembranza nel cuore del centro storico.

Sono partiti da poche ore i due importanti manufatti da uno dei “Borghi più belli d’Italia” alla volta della scuola di Conservazione e Restauro dei beni culturali del dipartimento di Scienze Pure e Applicate dell’Università degli Studi di Urbino, nei cui laboratori avverranno gli interventi. Utilizzati nella Grande Guerra anche per gli assedi alle trincee, i due lanciabombarde, ormai ultracentenari, si presentavano in precario stato di conservazione, dovuto alla loro esposizione agli agenti atmosferici. Il restauro volto al recupero estetico e alla successiva programmazione di un idoneo progetto conservativo, sempre sotto la direzione della competente Soprintendenza, si svolgerà nei laboratori della “Carlo Bo” particolarmente attrezzati per questa tipologia di beni, e prevedrà anche una fase di studio e ricerca.

Un ringraziamento anche ai vari partner fra cui AVIS “Guido Tonnini” che ha raccolto ampia parte delle risorse economiche necessarie all’intervento, complesso, e che richiederà tempi lunghi di esecuzione prima di riportare a Mondolfo i lanciabombarde.

 

www.castellodimondolfo.it

Ultimo aggiornamento

Martedi 15 Giugno 2021