Pubblica Sicurezza

Data:
12 Novembre 2018
Immagine non trovata
Funzioni del Sindaco quale Autorità locale di Pubblica Sicurezza

La Polizia Municipale opera al servizio del Sindaco nella sua qualità di Autorità Locale di Pubblica Sicurezza, funzione a lui delegata dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicureza (T.U.L.P.S.) mancando, nel territorio comunale, un Commissariato di P.S..
In particolare, in questa pagina, viene trattato l'argomento delle denunce/comunicazioni relative alle cessioni d'immobili, l'ospitalità degli stranieri e gli infotuni sul lavoro.
Tutte le denunce o coomunicazioni sotto elencate possono essere presentate ad entrambe le sedi della P.M. oppure inviate o consegnate all'ufficio protocollo.

Cessione immobili
Obbligo imposto dall'art. 12, D.L. n. 59/78 convertito nella legge 191/78 che così recita: "chiunque cede la proprietà od il godimento o a qualunque altro titolo consente, per un periodo superiore al mese, l'uso esclusivo di un fabbricato o di una parte di esso, ha l'obbligo di comunicarlo all'Autorità locale di pubblica sicurezza entro 48 ore dalla consegna dell'immobile".
Quindi l'obbligo vale per tutti, italiani o stranieri; il termine decorre dalla effettiva consegna dell'immobile (consegna delle chiavi) e non dalla firma di rogiti o contratti.

Ospitalità cittadini stranieri
Obbligo imposto dall'art. 7, D.lgs. n. 286/98 che così recita: "chiunque, a qualsiasi titolo, dà alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili, rustici o urbani, posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro 48 ore, all'autorità locale di pubblica sicurezza".
In questo caso, l'obbligo vige anche per ospitalità di durata inferiore al mese ed anche per parenti e affini.

Infortuni sul lavoro
All'autorità locale di P.S. va inviata copia della denuncia di infortunio sul lavoro trasmessa all' I.N.A.I.L. prestando particolare attenzione alla competenza territoriale relativa al luogo in cui l'infortunio è avvenuto (come nel caso dell'infortunio "in itinere").