Mondolfo Galleria Senza Soffitto torna con "Natura e Abbraccio"

Il progetto con la via dell’Arte a cielo aperto e con il percorso fotografico di Mario Giacomelli riprende la sua attività con la seconda stagione.

Data:
08 Maggio 2021
Immagine non trovata

La forza attrattiva ed il successo nazionale ed internazionale ha premiato gli sforzi dell’Associazione PAM - Pro Arte Mondolfo guidata da Filippo Sorcinelli e vuole alimentarsi con altrettanti novità artistiche. L’importante progetto, sostenuto dall’Amministrazione Comunale, e in particolare dal Consigliere comunale  con delega alla Cultura, Enrico Sora e dall’Assessore al Turismo, Davide Caporaletti.

Il primo importante intervento è in collaborazione con la Pro Loco Tre Colli di Mondolfo, ai Giardini della Rocca, appena arricchiti dei nuovi giochi realizzati con le risorse derivanti dalla riduzione delle indennità di sindaco e assessori a favore di progetti per la Città.

I ventitré alberi esistenti verranno ricoperti dall’abbraccio di grandi coperte e dalle luminescenze delle migliaia di paillettes argento, parafrasando l’idea di luogo che è scaldato dai ricordi, invitando a dimenticare almeno per un attimo le angosce e le tensioni quotidiane per immergersi in quel calore che solo l’appagamento delle emozioni può dare.

Un luogo di connessioni, di relazioni tra le persone e le associazioni, valorizzando i rapporti umani come modalità fondamentale per allontanare i periodi difficili che abbiamo vissuto.

Un luogo fantastico, alimentato dal tatto, in cui si celebrano gesti semplici, un posto che ci ricorda quanto alla base della felicità ci sia la voglia di re-illuminarci nelle piccole azioni, e rivivendo l’abbraccio caloroso dei colori.

La lana, è diventata il simbolo di questa intenzione, un filo che vuole unire, creare un legame tra le persone che oggi più che mai hanno bisogno dell’aiuto reciproco. Un abbraccio tra le associazioni che nella condivisione ritrovano anche loro il desiderio di fare tanto per trasmettere un messaggio d’amore per il proprio territorio di Mondolfo.

Da sabato 8 maggio, i Giardini della Rocca si aggiungono con questo ulteriore angolo di bellezza a Mondolfo Galleria Senza Soffitto e schiude i suoi colori a chi vuole alimentarsi di questi sentimenti, semplici ma necessari.

Arte e Natura sono connesse in questa nuova installazione, escono dai contenitori convenzionali, dialogando e convivendo perfettamente. Un nuovo sguardo, facendo godere della corrispondenza tra il segno contemporaneo, le architetture naturali delle piante che lo abitano.“

 

Con un lavoro lungo tre mesi, fatto di oltre 5.000 metri di lana e 23 “vestiti” di diametro che va dai 50 cm ai 2 metri, la NATURA SI VESTE DI COLORI, utilizzando la tecnica dello Yarn Bombing, espressione artistica la cui origine proviene dagli Stati Uniti in Texas, da dove si è poi diffusa in tutto il mondo dalla creatività di alcune magliare, che trovavano così una modalità di utilizzo per i loro lavori non terminati o abbandonati.

forma artistica conosciuta anche come quella dei graffiti di lana, già presente con importanti testimonianze in tutto il mondo.

Lo Yarn Bombing dei Giardini della Rocca, rappresenta la continuazione del progetto avviato lo scorso Natale dalla Pro Loco Tre Colli e punta a formare una comunità più coesa, valorizzando anche rapporti con città e associazioni che affrontano le medesime tematiche.

Mondolfo Galleria Senza Soffitto riparte con questo primo importante contributo a cui faranno seguito numerosi altri interventi permanenti per arricchire, promuovere e condividere il territorio di Mondolfo attraverso l’Arte e la Bellezza, veicoli di forte richiamo di turismo artistico, di studenti, artisti stessi, ricercatori nonché di cittadini stessi, primi fruitori e collaboratori sociali del nostro territorio.

 

Ultimo aggiornamento

Martedi 15 Giugno 2021