Tavola rotonda su "Sinestesia e voce: racconti tra arte e scienza". Prosegue il Festival dei sensi

Giovedì 1 agosto, alle ore 21,30, al Chiostro di Sant'Agostino con esperti ed artisti per spiegare il rapporto tra voce, colore e sinestesia.

Data:
31 Luglio 2019
Immagine non trovata

“Sinestesia e voce: racconti tra arte e scienza”: è questo il titolo della tavola rotonda inserita all’interno del programma di Synesthesia Festival che si terrà giovedì 1 agosto 2019, alle ore 21,30 al Chiostro di Sant’Agostino. Che colori hanno le voci? Che cos’è la sinestesia indotta dalle voci? Che cosa accade al cervello di un artista sinestetico?

Sono queste le domande a cui durante la tavola rotonda, coordinata dalla dottoressa, Vanessa Candela, si cercherà di dare risposta, grazie anche alla presenza di tre artisti sinestetici ed un musicoterapeuta esperta in vocalità.

“Lo scopo della serata- come ci ha spiegato il Direttore artistico del Festival, Filippo Sorcinelli – è quello di divulgare le conoscenze sul fenomeno della sinestesia. In particolare verrà raccontata al pubblico presente una forma rara di sinestesia suono-colore che è quella indotta dalle voci. L’argomento sarà affrontato sia dal punto di vista delle neuroscienze da parte della Dottoressa vanessa Candela che da una prospettiva di ricerca nell’ambito della musicoterapia da Simona Bandino”.

Inoltre la serata sinestetica prevede dei momenti di intrattenimento artistico e musicali e dei racconti soggettivi del fenomeno da parte di tre artisti sinestetici: il cantautore Carlo Alberto Togni, la cantante e ballerina Messalina Fratnic e la designer Beatrice Ferrari.

Gli artisti proporranno delle perfomance basate proprio sul fenomeno della sinestesia.

Ci sarà anche Franco Fusi, medico-chirurgo, specialista in Foniatria e Otorinolaringoiatria (responsabile del Centro Audiologico Foniatrico dell’Azienda Usl di Ravenna, responsabile scientifico insieme  Silvia Magnani del corso di Alta Formazione in Vocologia Artistica dell’Università di Bologna, diretto dal prof. Antonio Pirodda.

 

Ultimo aggiornamento

Martedi 15 Giugno 2021