Documentazione amministrativa

Data:
12 Novembre 2018
Immagine non trovata

Autenticazione di copie
Le copie autentiche di atti e documenti possono essere validamente prodotte in sostituzione degli originali.
L’autenticazione, che consiste nell’attestazione di conformità con l’originale, può essere fatta dal funzionario presso il quale è depositato l’originale, o dal funzionario al quale deve essere prodotto il documento, o presso i Servizi Demografici del Comune.
L’autenticazione di un documento può essere effettuata dall’interessato anche mediante dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, con la quale si dichiara la conformità della copia con l’originale (per le modalità vedi “Dichiarazione sostitutiva dell’atto notorio”).

Documenti da produrre allo sportello:
- documento d’identità del richiedente
- documento originale e copia da autenticare

Costi:
- autenticazione in carta semplice: gratuita
(solo nei casi previsti dalla legge – vedi alla voce "Imposta di bollo")
- autenticazione in carta resa legale: contrassegno telematico da € 16,00 da produrre allo sportello
 



Autenticazione di firme
L’autenticazione di firma consiste nell’attestazione del pubblico ufficiale che la sottoscrizione è stata apposta in sua presenza previa identificazione del dichiarante.
L’autenticazione di qualsiasi richiesta o dichiarazione sostitutiva di atto notorio da presentare a una Pubblica Amministrazione o a gestori di pubblici servizi può essere fatta: dal dipendente addetto a ricevere la documentazione, o presso i Servizi Demografici del Comune, oppure allegando alla dichiarazione fotocopia di un documento d’identità del sottoscrittore.
Quest’ultima possibilità non è prevista quando la dichiarazione è diretta a privati, oppure a pubblici uffici per la riscossione di benefici economici (pensioni, contributi, ecc.).

Documenti da produrre allo sportello:
- documento d’identità del dichiarante

Costi:
- autenticazione in carta semplice: gratuita
(solo nei casi previsti dalla legge – vedi alla voce "Imposta di bollo")
- autenticazione in carta resa legale: contrassegno telematico da € 16,00 da produrre allo sportello

Servizio a domicilio per persone non deambulanti
Le persone che per comprovati motivi di salute sono impossibilitate a recarsi personalmente presso gli uffici del Comune, hanno la facoltà di richiedere l’autenticazione della propria firma a domicilio.
In questo caso un operatore dell’ufficio Anagrafe provvederà a recarsi presso l’abitazione dell’interessato entro quattro giorni dalla richiesta.
 



Imposta di bollo
Sulle certificazioni anagrafiche
Tutte le certificazioni anagrafiche sono soggette all’imposta di bollo (€ 16,00), ad esclusione dei casi di esenzione espressamente previsti per legge ed elencati nella Tabella allegato B del DPR n° 642/72 “Disciplina dell’imposta di bollo” (Allegato in fondo alla pagina).
I certificati anagrafici non soggetti ad imposta di bollo sono quelli richiesti per le seguenti finalità:
- esercizio e tutela dei diritti elettorali, petizioni ad organi legislativi  (art. 1)
- leva militare, ufficio del giudice popolare  (art. 2)
- istanze e denunce di parte per procedimenti penali  (art. 3)
- applicazione leggi tributarie, denuncia di successione  (art. 5)
- domande per il conseguimento di sussidi, ammissione in istituti di beneficenza, contrassegno invalidi (art. 8)
- certificati richiesti da società sportive  (art. 8bis)
- assicurazioni sociali obbligatorie (art. 9)
- iscrizione a liste di collocamento, assegni familiari, pensioni dirette e di reversibilità (art. 9)
- igiene pubblica, accertamenti sanitari (art. 10)
- ammissione e frequenza alla scuola dell’obbligo, esonero tasse scolastiche (art. 11)
- controversie in materia di assicurazioni sociali obbligatorie, di pensioni, di lavoro (art. 12)
- tutela minori interdetti, documenti per adozione, affidamento e assistenza minori (art. 13)
- carta d’identità e documenti equipollenti, legalizzazione di fotografie (art. 18)
- aiuti al settore agricolo (art. 21)
- abbonamenti per trasporto persone (art. 24)
- pratiche di separazione e divorzio (art. 19 Legge n. 74 del 06/03/1987)

Sulle certificazioni di stato civile
Tutte le certificazioni e gli estratti di stato civile sono esenti da imposta di bollo.
 



Legalizzazione di fotografia
La legalizzazione di fotografia può essere richiesta soltanto dai cittadini residenti nel comune di Mondolfo, presso gli uffici di Mondolfo o Marotta.

Documenti da produrre allo sportello:
- documento d’identità del richiedente
- fotografia formato tessera da legalizzare

Costi: nessuno

Allegati

Ultimo aggiornamento

Lunedi 28 Dicembre 2020